MESSAGGIO ALLE NAZIONI


Care persone di buona volontà, cari fratelli e sorelle.

Sappi che siamo tutti uguali davanti a Dio, un gruppo di persone è elevato al di sopra degli altri, è solo un'illusione ingannevole di diverse persone che sono gravemente malate e insodisfatte nella loro anima.

Man mano che sempre più di noi si rendono conto di questo fatto molto tangibile, un periodo di abbondanza e di pace per tutti sta gradualmente e inevitabilmente tornando. Arriva un momento in cui i piani perniciosi dei potenti, dei malati vengono gradualmente terminati, e poi c'è un ripristino dell'ordine sul pianeta terra basato sull'uguaglianza e la fratellanza, senza manipolazione e azione saggia e subdola con un'ottica di puro beneficio personale non solo a scapito della gente comune ma anche per a scapito degli animali, delle piante e di tutti questi preziosi abitanti del nostro pianeta.

In questo momento, le prime nazioni stanno gradualmente eliminando la loro dipendenza da alcuni cartelli bancari privati ​​appartenenti a pochi pazienti e assicurandoli alla giustizia per aver abusato dei loro poteri di pubblico ufficiale. Coloro che hanno dato mandato di amministrare il loro Stato. In questo momento stanno iniziando a ricostruire le loro bellissime terre, che hanno ereditato dai loro antenati e che hanno il dovere di trasmettere ai loro figli e nipoti in uno stato di abbondanza, pace e sicurezza.

Consapevoli di questa responsabilità, le persone si stanno gradualmente risvegliando alla vita in cooperazione e sostegno reciproci, e questo nostro progetto internazionale congiunto, nato nel cuore spirituale dell'Europa, è un frutto naturale di questo fatto. C'è ora un inevitabile forte bisogno di sostegno reciproco per creare il concetto di una società nella verità umana, basata sui pilastri dell'amore fraterno tra tutte le nazioni non solo in Europa ma anche tra nazioni e persone in tutto il mondo.

Pertanto, persone di buona volontà, indipendentemente dalla religione e dal credo, benvenute in un mondo in cui non c'è più spazio per la crudeltà avida, sconsiderata ed egoista, ma per la compassione, il rispetto reciproco, il rispetto e il servizio reciproco, portando come unico principio naturale abbondanza a tutti.

Dio ci benedica per imparare dal passato, per caricare le nostre vite nel modo giusto, per trovare la forza e il coraggio per seguire sempre la via della verità e non lasciarla mai più.